Archivi tag: #associazioneargilla

Argilla al CremonaPride – 4 giugno

Il 4 giugno 2022 si terrà il primo Pride di Cremona! E… Argilla ha contribuito a renderlo accessibile.

Cosa c’entra il Pride con la disabilità?

La parata dell’orgoglio nasce come momento di rivendicazione dei diritti e della visibilità della comunità LGBT+; una comunità trasversale, di cui fanno parte anche persone disabili.
Inoltre, da alcuni anni partecipano sempre più persone che si sentono oppresse o non pienamente riconosciute e tutelate, e sempre più “alleati e alleate” che sostengono le istanze del Pride indipendentemente dal loro personale orientamento. Anche tra loro ci sono persone disabili, che devono avere il diritto di partecipare senza incontrare barriere.

Alcun* nostr* volontar* fanno parte del gruppo accessibilità, nato per garantire una parata a cui possano partecipare tutt*.

In che modo il Cremona Pride sarà accessibile?

Ecco i servizi che troverete durante la parata da piazza Stradivari:
– Carrozzine di scorta, grazie alla collaborazione con l’Associazione Donatori del Tempo Libero di Cremona;
– Piccole riparazioni alle carrozzine grazie alla collaborazione con La Gare des Gars;
– Segnalazione di un breve tratto di percorso alternativo a via Ugolani Dati, che presenta qualche criticità (ciottoli e pavimentazione troppo irregolare);
– Una mediatrice L.I.S. per tradurre simultaneamente gli interventi sul palco;
– Supporto a persone cieche o ipovedenti grazie alla collaborazione con Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Cremona.

Mentre per il concerto finale a Porta Mosa ci saranno:
– Spazio e sedie a disposizione vicino al palco;
– Biglietti gratuiti al Pride Party per accompagnatori e accompagnatrici.

Per avere maggiori informazioni non esitate a scrivere alla mail: accessibilita@cremonapride.it
Per guardare il percorso e scoprire altre cose sul primo CremonaPride visitate il sito https://cremonapride.it

Abilitychef 2021

Ecco cosa è successo!

La Mystery Box e i premi! (ph. Francesco Premoli)

Domenica 14 novembre si è tenuta la 4^ edizione di AbilityChef, la gara di cucina tra persone con disabilità ideata da Associazione Argilla e organizzata con il sostegno di MasterChef Italia ed Endemol Shine Italia, e il contributo di Fondazione Cariplo. La serata si è svolta presso il ristorante stellato Due Colombe, nel Borgo Antico San Vitale, presso Corte Franca (BS). Dopo l’ingresso dei 90 spettatori, alle 18:30 i concorrenti si sono disposti nella navata della chiesa sconsacrata del Borgo, adiacente al ristorante, e hanno preso il via le danze: 8 coppie in gara, 4 Mystery Box e l’introduzione dello Chef Stefano Cerveni che ha spiegato la filosofia dietro alle richieste: nessuna cottura né lavorazione, solo pochi ingredienti da assemblare per creare un piatto in cui trovare “equilibrio sia nei sapori, sia nell’estetica”. Lo Chef stellato ha poi incoraggiato i partecipanti a mettere nel loro piatto testa e cuore, perché “l’unico errore è non impegnarsi, tutto il resto è da considerarsi un’incidente di percorso che spingerà a migliorarsi”.

Le 8 coppie si sono così messe all’opera. A presentare e animare la serata Christian Pozzi (presidente di Associazione Argilla), Alessandro Lanzoni e la frizzante Linda Feraboli, che hanno dispensato domande, osservazioni e battute per smorzare la tensione tra i tavoli. Dopo una quarantina di minuti tutti i piatti erano pronti e, incredibilmente, anche quelli delle coppie con la stessa Mystery Box erano molto diversi nell’estetica e nei sapori, a dimostrazione che le vie della creatività in cucina sono infinite! A questo punto è toccato ai giudici (gli Chef Cerveni e Bulgaro, la prof.ssa Garavaglia e la vincitrice di “AbilityChef da casa 2020”, Benedetta Pallotta) entrare in campo e valutare ogni aspetto della preparazione: tecnica, gusto, estetica, feeling di coppia, ecc.

Dopo l’assaggio i giurati sono stati lasciati soli a prendere le loro decisioni, mentre concorrenti e spettatori sono stati invitati a raggiungere la distilleria, messa a disposizione da Stock SRL, per stuzzicare l’appetito con un bicchiere di Franciacorta e un light aperitivo che ha preceduto il ricco buffet di salumi, risotti, crostini, tartare e il piatto firmato Cerveni “La patata viola, il gambero rosso e il Franciacorta” servito dal Due Colombe. Ad accompagnare il momento conviviale la voce e la chitarra di Elisabetta e Francesco Romano. Altre due sorprese hanno ulteriormente arricchito la serata di emozioni e bellezza: la proiezione di un messaggio di Francesco Aquila, vincitore del 10° MasterChef Italia, appositamente registrato e inviato per salutare i concorrenti di AbilityChef a cui è seguito un momento musicale reso possibile da Tamagni Pianoforti che ha fornito il pianoforte a coda su cui la consigliera di Argilla Ilaria Giani ha suonato una Sonata di Mozart. Queste ultime note hanno traghettato la serata verso l’atteso apice: le premiazioni. La menzione per la “Miglior Tecnica” è andata ad Annalisa Pagliari e Chiara Pedroni; “Miglior Gusto” al giovanissimo Davide Piazzi accompagnato dalla madre Loredana Merlo, “Miglior Estetica” a Piergiuliano Danelli aiutato da Carlo Viganò, “Miglior Piatto” a Stefania Prandini affiancata dall’educatrice Stefania Gilberti, “Miglior Feeling di coppia” a Deborah Balzarini e Anna Agosti. Il “Premio Creatività” è andato invece a Daniele Crescini e Daniela Mor, il “Premio Argillati!” a Michael Calì e Monia Zanetti. Infine è stata proclamata la coppia vincitrice del riconoscimento più ambito, il “Premio AbilityChef 2021” che è stato conferito a Valentino Chima Osuji e Serena Gagliardi!

La serata si è conclusa alle 22:30 con gli interventi finali, tra cui quello di Francesca Mottola (Endemol Shine Italy e Banijay), e con il lancio del prossimo AbilityChef che si terrà presso la Rocca Sforzesca di Soncino il 19 giugno 2022!


Qui potrete vedere il video riassunto della serata:
https://www.youtube.com/watch?v=c95PcRm0eNI

Atti del convegno Disabilità e sessualità: oltre silenzi e pregiudizi

Il 22 giugno 2019 si svolgeva presso l’azienda speciale “Cremona Solidale” il Convegno “Disabilità e sessualità: oltre silenzi e pregiudizi”, organizzato da Associazione Argilla e Arcigay La Rocca Cremona.

Quante volte, infatti, capita di pensare che le persone con disabilità non siano interessate all’intimità o non abbiano una vita sessuale? Eppure non è così e il convegno di un anno fa voleva proprio fare chiarezza e superare questi pregiudizi, attraverso informazioni e riflessioni.

Nel pubblico erano presenti 100 persone, ma ora i contenuti di quella interessante mattinata sono disponibili per tutti!

COME AVERE UNA COPIA E-BOOK (O PDF) DEGLI ATTI?

  • Inviaci un piccolo contributo (a partire da € 5) cliccando sul tastone DONA qui sotto;
  • Scrivici all’indirizzo associazioneargilla@gmail.com e richiedi la tua copia;
  • Nella mail specifica se preferisci il formato ePub o Pdf.

Ora tocca a te andare oltre silenzi e pregiudizi 😉